A questi link trovate i video della mattina e del pomeriggio:


COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 3 maggio 2023

Giornata Nazionale dell’informazione costruttiva

Torna la GNIC, il più importante evento italiano sull’informazione positiva e di soluzione.

Oltre 70 enti ed associazioni del mondo dei media e della comunicazione insieme per un’informazione libera da spettacolarizzazione della negatività e polemiche, al servizio delle soluzioni e del bene comune.

Dalle 9 alle 13: maratona di interventi e interviste online in diretta nazionale

Dalle 14 alle 17: corso di formazione per giornalisti in presenza a Bergamo

Il 3 maggio, in occasione della giornata mondiale per la libertà di stampa, torna la Giornata Nazionale dell’Informazione Costruttiva (GNIC), il più importante evento italiano sull’informazione positiva e di soluzione.

La GNIC, giunta alla terza edizione è ideata dal Movimento Mezzopieno insieme a una lunga lista di promotori, aderenti e patrocini*

È realizzata a livello nazionale e locale su quotidiani, periodici, radio, televisioni e social network, sulla carta stampata e on-line ed è aperta a tutti i giornalisti e ai professionisti dell’informazione e della comunicazione per creare una campagna di azione e sensibilizzazione sul giornalismo e sull’informazione a servizio della società.

La Giornata propone approfondimenti e confronti attorno ai modelli e agli strumenti costruttivi messi in campo dal mondo dell’informazione: i professionisti dell’informazione sono invitati a pubblicare e dare risalto a notizie, reportage e storie costruttive cioè che siano scritte in modo libero da sensazionalismi, polemiche, fake news e che sappiano aiutare il lettore a comprendere la realtà e portare consapevolezza e fiducia nel mondo e negli esseri umani.

Sul sito www.giornatainformazionecostruttiva.site è possibile fino al 3 maggio compilare il form per aderire e partecipare all’iniziativa sia come singoli giornalisti che come redazioni.

La diretta nazionale e la formazione

Al mattino dalle 9 alle 13: evento in diretta streaming con oltre 20 interventi di professionisti dell’informazione collegati da tutta Italia in una lunga maratona nazionale online e sul sito dedicato alla giornata: https://www.giornatainformazionecostruttiva.site/

Al pomeriggio dalle 14 alle 17: convengo nazionale e formazione per giornalisti da Bergamo (presso l’Auditorium Ermanno Olmi, sede della Provincia, via Sora 4) corso “Giornalismo Costruttivo: come rinforzare e dare nuovo slancio all’informazione”, aperto a tutti e valido ai fini della formazione professionale dei giornalisti.

Il programma:

h13,30 registrazione

Saluti del sindaco di Bergamo Giorgio Gori e del Presidente della Provincia di Bergamo Pasquale Gandolfi.

Interventi di Luca Streri, fondatore del Movimento Mezzopieno e ideatore della GNIC Giornata nazionale dell’informazioni costruttiva

Fabio Benati, giornalista e componente Consiglio di Disciplina Ordine giornalisti Lombardia

Assunta Corbo, fondatrice di Constructive Network, direttrice di news48.it giornalista e autrice

Ruben Razzante, Docente di Diritto dell’informazione all’Università Cattolica di Milano e alla Lumsa di Roma e fondatore del portale Dirittodellinformazione.it

Vincenzo Varagona, Presidente UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana, giornalista per Avvenire e Famiglia Cristiana

Francesco Alleva, Referente regionale di PA social e Responsabile della Comunicazione istituzionale del Comune di Bergamo e Portavoce di Gori

Eleonora Saladino, Presidente SIPP Società Italiana di Psicologia Positiva, Psicologa

.

L’evento pomeridiano si svolgerà anche in diretta online sul sito della GNIC www.giornatainformazionecostruttiva.site/la-diretta e sulla pagina Facebook del Movimento Mezzopieno https://www.facebook.com/mezzopienonews

Perché il 3 maggio

Il 3 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Libertà di Stampa, un’occasione per riflettere sull’importanza dei principi in difesa della libertà di parola e di informazione, del pluralismo e dell’indipendenza dei media.

Questi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana assumono un significato di particolare valore sociale e attribuiscono ai media un ruolo importante nella formazione dell’opinione pubblica, nella creazione della percezione della realtà e sulla qualità della vita dei lettori e della società intera.

Per questo motivo molti giornalisti negli ultimi anni si sono organizzati per proporre modelli informativi più costruttivi e responsabili, che informino l’opinione pubblica e che contribuiscano a limitare le logiche di parte e ad alleviare polemiche, sfiducia e conflittualità.

La Giornata è nata dall’impegno di centinaia di giornalisti coinvolti nella campagna nazionale per la Parità di Informazione Positiva, lanciata da Mezzopieno che ha raccolto oltre 7000 firme.

Obiettivi della Giornata

  1. Coordinare le esperienze italiane che stanno lavorando per un modello positivo di comunicazione e un giornalismo costruttivo
  2. Valorizzare il lavoro di giornalisti e di giornaliste, testate ed editori impegnati in un’informazione per la crescita della società e del bene comune
  3. Coinvolgere lettori e società in un confronto sulle buone notizie e l’informazione positiva
  4. Redigere un protocollo nazionale sulla buona informazione, creato e condiviso dal collettivo di giornalisti aderenti alla campagna
  5. Scrivere un articolo secondo la deontologia e i criteri del buon giornalismo costruttivo
  6. Pubblicarlo con il riferimento in calce alla Giornata nazionale dell’informazione costruttiva 2023 e con l’hashtag #GNIC2023
  7. Celebrare il buon giornalismo positivo e chi lo pratica. Gli aderenti possono sviluppare una riflessione, dibattiti o confronti e condividerli sui propri canali a supporto della Giornata

Le azioni
Ai giornalisti e alle giornaliste che aderiscono, si chiede di

  • Scrivere un articolo secondo la deontologia e i criteri del buon giornalismo costruttivo
  • Pubblicarlo con il riferimento in calce alla Giornata nazionale dell’informazione costruttiva 2023 e con l’hashtag #GNIC2023
  • Celebrare il buon giornalismo positivo e chi lo pratica. Gli aderenti possono sviluppare una riflessione, dibattiti o confronti e condividerli sui propri canali a supporto della Giornata

PROMOTORI: AD Communications, Agenzia Giornali Diocesani, Aipec, ARGA Lombardia Liguria, AVSI, Aware, Associazione Stampa Romana, B-Hop Magazine, Brandtopia, Cattedra Raimon Panikkar, Città Nuova, Collateralmente, Connect, Conscom, Constructive Network, Cronache Maceratesi Junior, Datamagazine.it, Il Dialogo di Monza, Dire, Diritto dell’Informazione, L’Eco di Bergamo, .eco l’educazione sostenibile, E-cology.it, Edizioni Mille, Edizioni Mille Ragazzi, Famiglia Cristiana, Freelance Network, Funny Vegan, Ghigliottina, Il Giornale delle Buone Notizie, Giovani Genitori, Giovani Giornalisti Gentili, Giulia Giornaliste, Impact skills, In Blu2000, Italia che cambia, Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro, Libre Italia, Massa Critica, Master di Giornalismo Torino, MPPU, Mezzopieno News, News 48, Nuova Comunicazione, ONG 2.0, PA Social, Piemonte Parchi, Premio Buone Notizie, Pressenza, Prima Pagina News, Paralelo, Quotidiano Piemontese, Radio Bullets, Radio Ugi, Radio Una voce vicina in Blu, Roma Natura, Rete Nazionale Assessori alla Gentilezza, Sansa Radio, Sapereambiente, Scarp de’ Tenis, ScriverEsistere, Showinair, SIPP; Spettacolo Musica Sport, The Story Square, Tante care cose, TG delle Buone Notizie, Titptosti.it, Tiscali News, To Radio, TV2000, UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana, UGI, Valori, VolonWrite, Voluntas, Well tribune, Wreport.

PATROCINI: Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, Asvis-Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Comune di Bergamo, FERPI Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, FISC Federazione Italiana Settimanali Cattolici, FNSI Federazione Nazionale Stampa Italiana, Ordine dei Giornalisti Consiglio Nazionale, Ordine dei Giornalisti del Piemonte, UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana, UGIS Unione giornalisti Scientifici Italiani, USPI Unione Stampa Periodica Italiana, Provincia di Bergamo, RAI

Ufficio stampa e info

Tel. 011 19717009

CONDIVIDI › Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page