Storia dell’associazione

Marzo 2012

Da diverso tempo si avvertiva l’esigenza di dar vita ad un organismo strutturato in rappresentanza di tutti gli imprenditori e gli operatori del mercato italiano che si ispirano ai valori dell’Economia di Comunione. E’ così che un gruppo di imprenditori decide di attivarsi e convoca un’assemblea al Polo Lionello Bonfanti di Incisa Val D’Arno (FI) che coinvolge una trentina tra imprenditori e professionisti e alla quale viene richiesta la partecipazione della Commissione centrale dell’Economia di Comunione e del Professor Luigino Bruni, coordinatore e primo promotore del progetto “Economia di Comunione” nel mondo.
L’obiettivo – raggiunto – è quello di gettare le basi per un progetto concreto che porti alla costituzione di un ente giuridico in grado di soddisfare tale esigenza e che si attesti quale vera istanza degli imprenditori.

maggio2012Maggio 2012

Nel corso di un incontro con alcuni tra dirigenti e docenti dell’università Sophia di Loppiano (FI), si è deciso di costituire un gruppo di lavoro di 8 persone, tra imprenditori e professionisti, distribuiti geograficamente tra il Piemonte, il Trentino, la Toscana e la Sicilia. Si avvia così un progetto concreto che individua nell’Associazione di Categoria la forma giuridica più adeguata e che, con l’aiuto di alcuni professionisti esperti in materia, attiva il percorso che porterà alla nascita dell’Associazione Italiana Imprenditori per un’Economia di Comunione.

giugno-settembre2012Giugno – Settembre 2012

Nei quattro mesi seguenti vengono redatti l’atto costitutivo, lo statuto ed il codice etico dell’associazione che saranno poi proposti all’assemblea dei soci. Viene inoltre eseguito uno studio per la determinazione di quote associative adeguate.
Ma soprattutto si organizzano numerosi incontri con altri imprenditori in varie parti d’Italia per proporre il progetto, raccogliere idee e impressioni e portarlo all’assemblea costituente prevista per il 23 settembre, nella forma quanto più condivisa possibile.

settembre201223 Settembre 2012

Incastonata nella splendida cornice di LoppianoLab, il 23 Settembre si tiene l’assemblea costituente della nuova Associazione.
Dinanzi a una sala conferenze gremita, con una introduzione del Prof. Luigino Bruni, alcuni degli imprenditori componenti il comitato promotore presentano la mission e i valori che hanno ispirato il progetto. Viene successivamente nominato un primo Consiglio Direttivo provvisorio formato da Livio Bertola (presidente), Gloria Comper (vice presidente), Domenico Racca, Pietro D’Amanti e Ornella Seca, il segretario generale Gaetano Guzzardi e il tesoriere Luca Bozza.
A loro il compito di “traghettare” l’associazione fino alla prima assemblea dei soci (prevista per il 24 novembre). Nel pomeriggio, segue una aperto confronto con i partecipanti per raccogliere le loro prime impressioni, istanze e suggerimenti che hanno guidato il lavoro del Consiglio Direttivo provvisorio nei due mesi successivi. Al termine dell’incontro si è proceduto alla firma dell’Atto Costitutivo e del Codice Etico.

novembre201224 Novembre 2012

Presso il Polo Lionello Bonfanti di Incisa Val D’Arno (FI), dove ha sede legale l’associazione, si svolge la prima assemblea dei soci. Al 24 novembre, l’Associazione contava circa 100 associati. Il Consiglio Direttivo provvisorio rimetteva il proprio mandato all’Assemblea, la quale provvedeva, dopo ampio dibattito, alla nomina del I Consiglio Direttivo e alle altre cariche previste dallo Statuto.
Dalla condivisione di comuni valori e dalla piena consapevolezza che un’impresa che non produce bene comune sarà sempre e comunque un’impresa in perdita, nasce così l’A.I.P.E.C., Associazione Italiana Imprenditori per un’Economia di Comunione.
Il futuro è nelle tue mani! Abbiamo bisogno della tua esperienza e del tuo entusiasmo per poter continuare a scrivere pagine importanti nella storia di A.I.P.E.C. e far sì che i suoi valori ed ideali si diffondano..